Kenh Ga, vicino a Ninh Binh, Vietnam: un villaggio rurale – videoclip n. 214.

e la scelta del nuovo percorso viene premiata subito, perche` non abbiamo ancora fatto 10 km che il driver si ferma spontaneamente sul bordo di uno specchio d’acqua, dove due o tre bufali stanno facendo il bagno, ma ne arriva intanto un’altra piccola fila: spettacolo primigenio, con qualcosa di sacrale, messaggio che sembra provenire dalla notte dei tempi, dalle epoche di Abele o Noe`.

chissa` se al Parco Nazionale l’avrei poi vista una scena cosi`.

io poi ho scelto di andare ad un villaggio di pescatori, con qualche casa galleggiante Kenh Ga; per la verita` avevo chiesto di andarci anche ieri, ma mi era stato risposto che non era molto bello.

in confronto ai villaggi galleggianti veri della Cambogia o alle palafitte del Myanmar, ma perfino del villaggio visto alla periferia di Hong Kong in questo stesso viaggio, il giudizio e` effettivamente da condividere; aggiungete che faccio l’errore di cedere alle insistenze del driver, che vuole che prenda una barca a motore, e quel rumore e` fastidioso, anche se certamente mi avra` permesso di percorrere un tratto di fiume piu` lungo, passato il ponte mobile che il timoniere apre, in bilico sulla prua della barca, per far passare il suo natante, e poi si richiude automaticamente.

SECONDO GIORNO IN MOTO NEGLI STRABILIANTI DINTORNI DI NINH BINH, VIETNAM – MY ROUNDTHEWORLD N. 42 – 516.

Kenh Ga: significa Canale dei Polli, e questo spiega da solo come mai non sarà mai considerato una grande meta turistica da parte della gente del posto, che giudica certamente dei tipi un po’ strani gli occidentali come me che chiedono di visitarlo.

oggi mi è apparso abbastanza modesto, anche se autentico; ma quanto influisce in questo la luce? che impressione ne avrei ricavato, vedendolo ieri, per primo, nella luce accecante di quella giornata, e se avessi visto oggi, nella luce più velata, i luoghi più turistici visitati ieri?

presenza cattolica molto marcata a Kenh Ga: croci dappertutto e una bella chiesa principale.

si cominciano a capire, grazie al driver, alcuni aspetti dello spirito vietnamita, estroso e creativo, abbastanza originale, in questo un poco italiano (e infatti, a sorpresa, ritrovo di nuovo la moda italiana in questi luoghi).

un’ultima nota minore riguarda l’originalissimo modo di remare in uso qui; si era intravvisto in un piccolissimo passaggio di un video precedente, ma passava inosservato per chi non lo avesse già conosciuto.

qui si rema con i piedi che accompagnano i remi, e si sta sdraiati remando, come se fosse una pedalata.

tecnica unica al mondo, direi, e nuovo esempio della straordinaria varietà delle culture umane.

3 risposte a "Kenh Ga, vicino a Ninh Binh, Vietnam: un villaggio rurale – videoclip n. 214."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...