la natura di Cayo Jutias – VIDEOCLIP n. 709

ed ecco il terzo videoclip che conclude con le sensazioni e le emozioni della giornata trascorsa a Cayo Jutias, una favolosa spiaggia tropicale nella parte occidentale di Cuba, durante il giro del mondo di tre anni fa.

si sa che io sono fanatico della natura, che la contemplazione pura del verde basta a rendermi felice; forse non si sa che ho perfino sviluppato una specie di interpretazione telepatica di questa felicita`, che ci sarebbe trasmessa dalle piante.

qui se ne intravvede una pallida traccia, e i protagonisti sono piuttosto le centinaia di granchi che corrono tra gli arbusti dietro la spiaggia.

la spiaggia selvaggia di Cayo Jutias – VIDEOCLIP n. 708

continua l’esplorazione della lunga libera spiaggia di Cayo Jutias, che mi entusiasma per la sua nauralita`.

si cammina in mezzo alle mangrovie.

e tranne un piccolo tratto tenuto piu` pulito, vicino a un ristorante e a un centro spiaggia limitato che disturba poco – e infatti non ce n’e` traccia nel video –, il resto e` spiaggia del tutto naturale, con le alghe portate dalle onde che riempiono il tutto di un acuto odore di mare.

NELLO SPECCHIO DI VINALES E DA CAYO JUTIAS A LA HABANA – MY ROUNDTHEWORLD N. 136 – 654.

la spiaggia di Cayo Jutias – VIDEOCLIP n. 707

e chi vuole una Cuba da cartolina? eccolo accontentato.

ma senza la cartolina, direi, perche` qui tutto e` autentico.

eccovi, appunto, a questa punta di sabbia candidissima estesa per 4 o 5 km in mezzo alle mangrovie.

sono piu` belle le spiagge della Polinesia oppure quelle di Cuba? (…)

lascio l’attento confronto nel diario originale del 2014, e qui mi accontento di citare il giudizio specifico su questa spiaggia:

qui la spiaggia e` pure non troppo estesa in profondita`, ma e` libera e aperta allo sguardo e quindi migliore in se stessa.

decisamente piu` belli sono pero` i colori della sabbia cubana, bianchissima e sottilissima, quasi un borotalco magicamente sparso in riva al mare e su cui, oltretutto, si trovano conchiglie a volte di stupefacente perfezione.

ma sono i colori dell’acqua che lasciano incerti su quali siano i piu` belli, anche se io direi, a memoria e senza controllare al momento le foto, che la spiaggia cosi` bianca di Cayo Jutias rende il primo azzurro delle acque piu` delicato, prima che subentri il cobalto del mare piu` aperto.

NELLO SPECCHIO DI VINALES E DA CAYO JUTIAS A LA HABANA – MY ROUNDTHEWORLD N. 136 – 654.

ehi, tre anni esatti gia` dal primo bortoround! – qualcuno ricorda l’AVVISO AI NAVIGANTI (su questo sito) – My roundtheworld n. 13?

ebbene si`, oggi il bortoround compie tre anni, visto che e` iniziato, con una disavventura grottesca, esattamente il 16 luglio 2014.

dico iniziato, e non ancora finito, grazie alla rivisitazione ancora in corso tramite videoclip, che tuttavia sta volgendo al termine, per lasciare il posto, spero, alla progettazione del prossimo giro.

si`, la mia mente continua a voler viaggiare, anche se per ora lo sto facendo in modo soltanto virtuale e risparmio le emissioni di gas serra…

chi mi legge soltanto, poi, e`ancora piu` bravo di me.

e se volesse un rapido ripasso di alcune foto di questo viaggio, ecco un link adatto:

https://www.google.it/search?q=roundtheworld+bortocal&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwizl4_F8I3VAhUpJcAKHd8cCS0Q_AUICygC&biw=1280&bih=694

ma ecco il post scritto frettolosamente alla vigilia di una partenza da casa anche troppo anticipata, da me.

. . .

Sorgente: AVVISO AI NAVIGANTI (su questo sito) – My roundtheworld n. 13 – 480.