Nam Myoho Renghe Kyo. 6-7 luglio 2005 – 324

un viaggio continua fino a che restano vive le relazioni che abbiamo costruito durante quel viaggio.

ecco la conclusione della mia lettera inviata a R., ad Addis Ababa, e già citata per stralci nella sua prima parte, nei post precedenti, e la sua risposta:

.

6 luglio, da Stuttgart

[…] e stamattina alle 9 ero in Ufficio, per scoprire che durante l’assenza mia e del mio collega tutti i passi avanti fatti nella lotta contro la corruzione locale, della quale ti ho accennato, sono stati vanificati dal MAE.

sto qui col magone e una grande voglia di smetterla, ma purtroppo ho delle costrizioni concrete che non mi permettono di tornare a casa.
Italia Svizzera Germania sono che non so più bene come sono.

aggiungi che, come già sapevo, il passaggio in Italia è servito anche a chiudere, sembra consensualmente e molto civilmente, il mio ultimo rapporto sentimentale, che durava da circa tre anni. dall’altra parte c’è qualche riserva e velleità, ma spero di reggere nella decisione mia invece di restare amici e basta.

mamma mia…  Nam Myoho Renghe Kyo: non chiedo niente, se fa bene dire delle parole lontane, le dico, ma non ho proprio niente da chiedere.
se devo dirla tutta mi sento peraltro fortunato, perché non mi sfugge che, siccome statisticamente le disgrazie devono accadere, se a me capitano disgrazie di questo tipo, va tutto bene. ciò non toglie che stasera mi sento un pochino uno straccetto e che sto per andarmene a fare una nanna molto anticipata rispetto alle mie abitudini.

a proposito, mi sono cimentato in alcune interpretazioni del testo di sopra in aereo. che ne dici di: “congiungersi, aprendosi alla forza che trasforma le cose visibili nel ciclo di vita e di morte in un intreccio senza causa nè effetto”? bruttino, direi.

il testo sulla Soka Gakkai, lui, si è salvato perchè me lo ero messo in tasca, anche se io sono poi troppo razionalista per non sciupare tutto con analisi filologiche e correlazioni filosofiche.

temo che la mia interpretazione sia forzata nel finale: il testo infatti insiste molto sui rapporti di causa ed effetto, ma io penso che se questi sono troppo in rilievo, diventa difficile cogliere invece il senso globale e totalizzante del flusso vitale che sconvolge e riassorbe i tradizionali rapporti razionali di causa ed effetto.

grazie di esserti ricordata di scrivermi e spero di leggerti ancora presto.

un abbraccio.
Mauro

.

una nota è forse necessaria: Nam Myoho Renghe Kyo è una legge di una particolare tendenza del buddismo, appunto la Soka Gakkai, che mi era stata fatta conoscere ad Addis Ababa, da R., adepta fervente di questa religione.

fu enunciata da Nichiren Daishonin, un Budda vissuto nel 13° secolo.

Nam proviene dal sanscrito namas, che significa dedicare o dedicarsi. Myo può essere tradotto come mistico o meraviglioso; e ho significa legge; quindi: mioho, meravigliosa legge. Renge significa fiore di loto, che però è un simbolo della simultaneità di causa ed effetto e dell’aprirsi semplicemente alla piena espressione delle potenzialità che abbiamo in noi. Kyo significa letteralmente sutra, letteralmente il filo, quello che congiunge tutti glie elementi della vita dell’universo, ma poi anche un breve aforisma, che sintetizza un insegnamento sapienziale.

come vado a verificare oggi, per questi buddisti, credere in questa legge mistica e recitare Nam-myoho-renge-kyo significa avere fede nel proprio illimitato potenziale buddico e nel principio secondo cui le persone comuni, sforzandosi con coerenza, sicuramente trionferanno.

.

7 luglio, da Addis Ababa

che disastro! sono sempre più sfiduciata nei confronti dei voli – succede ad un sacco di persone di perdere i bagagli, ma poi nel 99% dei casi si ritrovano, comunque visto che devo prendere l’aereo domani, ho pensato che è meglio per me avere meno bagaglio, anche se potrei portare 64 chili, ne prendo uno a mano e un altro che sottopongo ad una benedizione (!).
per quanto riguarda filmati e riflessioni scritte, sono certa che non hai perso niente, le cose più importanti si imprimono nella nostra mente e vengono sedimentate e poi, lentamente, tornano nei momenti giusti –

relazioni sentimentali: in questo campo io sono ancora un’adolescente, mi piace innamorarmi, spesso delle persone più inadeguate, e poi ovviamente non riesco a portare avanti le relazioni – ma comunque penso che, soprattutto al giorno d’oggi, viviamo le relazioni con troppe pretese, chiedendo all’altra persona di riempire il buco nero che attanaglia ogni persona, e che giornalmente va zittito con tanta forza, sarebbe facile lasciarsi andare alla disperazione del vivere, il difficile è combattere queste tendenze vitali negative che rende gli esseri umani tutti uguali nella lotta. qualcuno ci riesce e vince sull’assurdità, qualcuno passa periodi disastrosi di tristezza, come me, e la maggioranza va avanti senza pensarci.

MAE – no comment, tanto con la tua esperienza sai che anche questa è una lotta dura, credo che se anche non le si vince, sia importantissimo agire per combattere corruzioni e menefreghismo burocratico

in questi giorni tante persone partono per rientrare nei ruoli italiani, si formano altri vuoti, ma la mente e il cuore si riempiono anche di tanti ricordi, di momenti gioiosi passati con persone simpatiche e piene di vita.

che dirti della Soka Gakkai? e del buddismo e della meditazione? è un mezzo, spesso efficace, per sentire più che per capire con la nostra mente occidentale che analizza tutto nei dettagli, sentire la vita che pulsa – a me è successo varie volte, di provare felicità inimmaginabili per il solo fatto di esistere
spero di poterle riprovare ancora

nel frattempo spero che i tuoi bagagli siano stati recuperati e che anche la tristezza sia andata a dormire e ti lasci in pace per un pò.
un abbraccio, r.

Pubblicità

Una risposta a "Nam Myoho Renghe Kyo. 6-7 luglio 2005 – 324"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...