il parco Ueno e Tokyo di sera e di notte – VIDEOCLIP n. 387

mi rendo conto in questo momento di non avere mai piu` scritto il post sulla mia ultima giornata a Tokyo, che avevo promesso qui: 

DA TOKYO ALLA FINE DEL MONDO – MY ROUNDTHEWORLD N. 63 – 545.

https://bortocal.wordpress.com/2014/09/16/da-tokio-alla-fine-del-mondo-my-roundtheworld-n-63-545/

rinvio ad altro momento la stesura del post che avevo pensato con l’ultima giornata a Tokio (…)

avevo preferito infatti raccontare una storia d’amore che aveva attraversato la camerata del mio ostello a Tokyo, come avrebbe potuto immaginarla un Almodovar giapponese (se ne potesse esistere uno:

ma del resto il protagonista era, non casualmente, spagnolo):

SE L’AMORE FA GIACOMO GIACOMO A SEUL – MY ROUNDTHEWORLD N. 62 – 543.

https://bortocal.wordpress.com/2014/09/15/se-lamore-fa-giacomo-giacomo-my-roundtheworld-n-62-543/

la carenza pare sia andata a coinvolgere anche le ultime ore del 14 settembre, quando sono uscito dall’enorme Museo Nazionale per immergermi nella sera brulicante di vita del grande parco Ueno che in parte lo circonda e in parte lo affianca, meraviglia su meraviglia.

la luce avvolgente del crepuscolo sui laghetti pieni di ninfee, i riflessi dorati della luce sulle ultime pagode del giorno, le ombre inquietanti di statue troppo solenni:

ma soprattutto la gente che sciama ovunque, in una festosita` contenuta,

. . .

in quella misura controllata delle emozioni che non so se sia buddista,

dato che in nessun altro paese buddista l’ho ritrovata cosi` evidente.

a me pare, piuttosto, tipicamente giapponese,

per quella specie di estremismo intellettuale che e` la cifra caratterizzante di questo paese.

. . .

nei due incontri con studenti liceali che ho avuto in questi mesi per parlare del mio viaggio, e altrove, ho ricevuto varie volte la domanda canonica:

quale paese ti e` piaciuto di piu` nel tuo viaggio?

forse non e` un caso se ho risposto, senza incertezze: il Giappone.

. . .

risposta che non saprei neppure spiegare bene alla luce della rivisitazione di questa parte del viaggio compiuta attraverso il montaggio dei video

(anche se la meta` circa delle mie esperienze giapponesi e` andata perduta nella sua documentazione visiva).

credo che questo senso di fraternita` sospesa e trattenuta,

questa misteriosa affinita` trasversale e ampiamente inespressa,

siano poi la cifra segreta del mio sentirmi cosi` a mio agio in questo paese.

. . .

qualcosa me ne aveva anticipato edoardo, uno degli amici di questo blog perduti per strada.

ma oggi riconosco un paradosso che e` tutto mio:

il Giappone e` il paese piu` lontano dai nostri gusti, riti e tradizioni:

il piu` esotico.

la lontananza geografica si trasforma in lontananza culturale.

ma nello stesso tempo questo paese cosi` profondamente dominato da una cultura aristocratica, da un formalismo che permea tutti i rapporti umani, da un controllo razionale sulle emozioni, e` quello che risponde meglio a un mio modello mentale segreto.

. . .

non mi sogno affatto di dire: siamo tutti giapponesi.

devo solo confessare che un poco giapponese sono io.

e chiedo scusa se parlo di cose che il video non e` in grado di esprimere,

ma devo riempire il vuoto del racconto che mi era sfuggito,

e la parola scritta rimane ben piu` ricca di quella visiva, nel mio modo di comunicare.

. . .

del video posso sottolinearvi un dettaglio tipicamente giapponese?

e` la statua solenne e un poco truculenta di non so quale eroe militare della storia giapponese:

un imperatore guerriero o un generale, che incombe truce sulla notte del parco.

con un cane al guinzaglio…

ci sarebbe solo da sperare che fosse almeno un doberman, questo cane…

ma possono esistere dei doberman giapponesi?

solo tra gli umani, pare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s