Kyoto, la valle di Arashiyama – VIDEOCLIP n. 348

la valle di Arasiyama, che esperienza incredibile.

la salita che ci ha portato, oltre che ad alcune pagode, a questi due luoghi meravigliosi, e` passata anche sulla cresta di un modesto rilievo, dalla quale era possibile affacciarsi alla valle, profondamente incassata in una gola, di un fiume bellissimo: ecco in basso un largo sentiero sul quale si vedono persone camminare.

e, abbandonando la zona, dopo un pranzetto delizioso in un locale caratteristico, mi viene naturale pensare, dando un’occhiata alle mappe che sono presenti lungo il cammino, che la strada che sale verso ovest sulla montagna ed e` fuori dalla mappa Lonely Planet, riporti appunto verso quel fondovalle, dato che conduce ad un fiume, consentendo un giro bellissimo per una zona selvaggia.

salgo quindi faticosamente una rampa asfaltata e percorsa da qualche rara automobile ed effettivamente arrivo ad affacciarmi su un canyon meraviglioso, in fondo al quale ecco appunto il fiume.

lo spettacolo ha dell’incredibile: siamo ancora alla periferia di Kyoto, quasi, avro` fatto in tutto due km dalle ultime case, ma e` come se di colpo mi fossi trasferito su un altro continente ed avessi aperto la porta di un’altra realta`.

naturalmente decido di scendere, lungo il canyon del resto si vedono i binari di una ferrovia.

 

10 SETTEMBRE, UNA GIORNATA STRAORDINARIA A KYOTO – MY ROUNDTHEWORLD N. 97 – 591.

https://bortocal.wordpress.com/2014/10/11/10-settembre-una-giornata-straordinaria-a-kyoto-my-roundtheworld-n-97-591/

il resto del diario di viaggio 2014 racconta come in quella valle io abbia perso la strada, ma come poi alla fine ce l’abbia fatta a tornare a Kyoto. 

(leggersi o rileggersi li`, eventualmente – molto eventualmente – la narrazione della parte piu` avventurosa)

dico tornare a Kyoto, anche se incredibilmente questo ampio squarcio di natura selvaggia e` ancora dentro la citta`, perche` mi sono sentito fuori da Kyoto, ma anche fuori dal Giappone e quasi dalla civilta` umana, nel tardo pomeriggio di quella giornata che ho voluto dedicare alla natura, fuggendo dai monumenti piu` importanti della citta` piu` bella del Giappone e dalla sua antica capitale imperiale.

e che e` stata premiata da un’esperienza che non mi sarei mai aspettato.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s